Sono

Sono un sussulto del silenzio.
loveLa trama di una commedia
dimenticata su una vecchia panchina
all’angolo solitario di una via.
Sono l’acuto di una nota disperata
e l’applauso in cui silenziosa si perde.
La penna che scivola stanca
sullo spazio vuoto e immacolato del nulla
illudendolo di non essere solo inutile carta
che raccoglie un sogno da bruciare.
Sono uno scoglio che attende di poter volare
e nella sua instancabile veglia
scruta il cielo sotto il profilo della luna
pregando che una pioggia leggera
porti , al suo angoscioso silenzio,
il perenne mormorìo del mare.
Sono il sapore amaro del desiderio

e la scalza voce con cui lo rincorro…

Annunci

Silent please!

Il silenzio è uno sparo nel cuore,
un’esplosione che squarcia il cielo,
un terremoto che abbatte le pareti,
una montagna che, roboando, frana…

Il silenzio è una pallottola che spacca il cuore
e in un colpo sordo
ne spegne ogni rumore.

silent

Silence, Please…

Il silenzio piano piano si affievolisce…
il pensiero prende il sopravvento
con passo felpato ma inesorabile,
il silenzio ora e’ quasi impercettibile…
sta esalando il suo ultimo respiro,
il pensiero diventa parola,
si trasforma in messaggio,
il silenzio e’ infranto
nel frastuono dei pensieri liberi
e veloci come i cocci
impazziti di un vetro.

Edgar Kenneth, “Il silenzio infranto”

Il silenzio è uno sparo nel cuore,
un’esplosione che squarcia il cielo,
un terremoto che abbatte le pareti,
una montagna che, roboando, frana…

Il silenzio è una pallottola che spacca il cuore
e in un colpo sordo
ne spegne ogni rumore.