Stretti a un sogno

Noi siamo piccole ombre di ristoro
in questo arido e immenso deserto,
querce con enormi radici sparse nel profondo ma
deboli rami che lottano contro le intemperie del vento.
Siamo la voce di chi non dimentica,
il battito di cuori che inseguono l’infinito,
fogli bianchi su cui volano le passioni
di un desiderio di vita che mai si placa.
Viviamo tra i mormorii e le grida di occhi
che viaggiano sulle spume delle onde,
e che si infrangono sugli scogli dei sogni
trovando poi riparo su isole lontane e irraggiungibili.
Abbiamo tante parole ma nessun potere,
rubiamo i colori del cielo per respirarne l’azzurro
e ci trafiggiamo la pelle , con anima incosciente,
contro le aguzze lame di alti cancelli.
Mai potremo chiudere le porte al male
che tenterà invano di cancellare la nostra voce.
Noi siamo acqua che disseta questo arido deserto…
poveri cantori di una melodia racchiusa nel nostro cuore,
poeti di sogni che non avranno mai fine.

Silhouette_

Annunci

life

«La vita, insomma, è molto solida o molto instabile? Sono ossessionata da questa contraddizione. Dura da sempre, durerà sempre, affonda giù fino alle radici del mondo, quest’attimo in cui vivo. Ed è anche transitorio, fuggevole, diafano. Passerò come una nuvola sulle onde».

Virginia Woolf, “Diario di una scrittrice”

life